Rav A. Arbib – Shemot 57 Desiderare di non desiderare

Indirizzo Lezione: https://www.youtube.com/watch?v=95QW1JzyYYw
Da: Rabbinato Milano

Milano 7.6.2017
La brama e il desiderio da tenere a freno: la mitzvà del 10° Comandamento, che coinvolge la sfera del cuore (Ibn Ezra) che è alla radice del pensiero. Il desiderio di appropriarsi con tutti i mezzi di un bene altrui (Rambàm) o semplicemente​ di immaginarne il possesso (Ibn Ezra e Malvin) e il suo difficile contenimento (Chasdai Crescas). L’influenza della società, della civiltà e del periodo parimenti alle mitzvòt (Ibn Ezra) e alla fede come antidoti alle pulsioni irrefrenabili. L’impossibilità di far entrare nel cuore altro che non l’amore di Dio (Ktav Vehakabalà), così come scritto nello Shemà, creando una comunanza paragonabile a quella antecedente il peccato originale. Torà e mitzvòt insufficienti (R. Salanter) per procedere nella vita e nella conoscenza di noi stessi, se prima non chiariamo a noi stessi i nostri desideri. L’aiuto di una emozione contraria (Rav Wolbe) e dell’intelletto come argine al desiderio. Riassunto V. Mizrahi
Registrazione M. Maknouz

VIAJIM TV
FONTERav A. Arbib - Shemot 57 Desiderare di non desiderare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui