Rav A. Arbib – Sukkot come protezione divina

Milano 26.9.2018
Il significato specifico della festa di Sukkot attraverso il commento di Rav Wolbe​ basato su un verso della parashà di Haazinu e l’analisi dei principali elementi: il deserto, l’essere circondati e la protezione. I vari livelli protettivi, l’oggetto da custodire derivante dallo sforzo individuale conseguente a Rosh ha-Shanà e Kippur e le sue caratteristiche evidenziate in Sukkot. La bellezza​ legata all’etica, la sicurezza in rapporto esclusivamente a Dio e la fiducia nel ricostruirVi un nuovo rapporto, simboleggiata dalla ricompensa delle Anané haKavod (Gaon di Vilna) dopo l’episodio del Vitello d’oro e ricordata nella Tefillà dei giorni festivi (Ramchal). Riassunto: V. Mizrahi
Registrazione E. Fuchs

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here