Rav A. Arbib – Vayikrà 18 – Tazrìa-Metzorà – Punizione per la Maldicenza 2

Indirizzo Lezione: https://www.youtube.com/watch?v=T_STibANqiE
Da: Rabbinato Milano

Milano 15.5.2019
La categorizzazione dei casi (Rambam) relativi alla Leshon Hara: il pettegolezzo, il dire male (anche se vero) di una persona e la calunnia. L’importanza del modo in cui si riporta la notizia e le precauzioni nel non lodare una persona ai suoi nemici. Le difficoltà nell’astenersi in alcuni ambienti (Chafez Chayim), trattenersi nella violenza verbale per non scivolare in quella fisica (Shaul e Doeg), la buona fede trasformata in male (Miriam nei confronti di Moshè) ed il divieto di fare Lashon Hara verso se stessi. Le eccezioni permesse per evitare un danno (economico o sociale) o un pericolo, il comportamento da seguire ed il senso di responsabilità. La difficoltà nel valutare una punizione ed il sacrificio espiatorio per gli affetti da tzara’at per risollevarsi da un livello subumano e ritornare a far parte del kahal Israel. Riassunto V. Mizrahi
Registrazione D. Piazza

VIAJIM TV
FONTERav A. Arbib - Vayikra 18 Punizione per la Maldicenza 2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.