Rav A. Arbib – Vayikrà 25 – Kedoshìm – Giurare col nome di Dio

Indirizzo Lezione: https://www.youtube.com/watch?v=J6l2DJWcaUE
Da: Rabbinato Milano

Milano 11.9.2019 Parashà di Kedoshim
L’importanza delle mitzvot tra le persone, contenute nella Parashà di Kedoshim ribadita da una mishmà (una delle ultime della Massechet Yoma) sulla possibilità di espiare i peccati con Yom Kippur. Non rubare: il furto spiegato con un ragionamento a fortiori sul testo che precede la norma, come mancata consapevolezza di continuare a ritenere proprio ciò che è destinato ad altri e la casistica dei vari tipi, dipendente dal contesto. Non mentire sia negando il fatto che sostenendo false tesi. Non giurate il falso col Nome: conseguenza delle due norme precedenti e l’aggravante (Ibn Ezra) sulla profanazione del medesimo e sulle conseguenze a livello personale. Non opprimere il prossimo e non rubare con violenza: il facile scivolamento dalla prepotenza alla rapina aperta, passando da rinvii a pagamenti dovuti e non saldati nei tempi stabiliti. Dare il giusto peso e l’appropriato giudizio a ciò che è grave soprattutto in situazioni di amicizia o parentela e non sottovalutando i bisogni altrui. Riassunto V. Mizrahi
Registrazione D. Piazza

VIAJIM TV
FONTERav A. Arbib - Vayikra 25 Giurare col nome di Dio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui