5° – KHAYE SARA: Donne NellaTorà – RIVKA – REBECCA

Indirizzo Lezione: https://www.youtube.com/watch?v=DTj2sp44j_o
Da: VirtualYeshiva

Lezione tenuta da Gitti Bekhor al centro Naar Israel

Rebecca è la moglie di Isacco, figlio di Abramo e Sara, ed è una delle quattro madri del popolo ebraico. Rebecca non solo è una donna e una madre dal cuore buono, ma è anche coraggiosa, capace di fare scelte difficili per il bene della sua famiglia e della sua missione divina. Compito di cui è investito, fin dai tempi di Abramo, il popolo ebraico, al fine di diffondere il monoteismo e i valori della Torà nel mondo.
Rebecca non esita ha ‘costruire’ ad arte la benedizione che il marito Isacco avrebbe dato al figlio Giacobbe al posto del primogenito Esaù (che per un piatto di lenticchie ha ceduto la sua primogenitura al fratello Giacobbe). Sapendo che un Esaù, con la forza donatagli dalla benedizione di Isacco, avrebbe potuto potenzialmente ‘sabotare’ la missione divina accennata sopra, Rebecca non esita ad andare anche contro la volontà di suo marito e di ricorrere all’inganno pur di evitare questo pericolo.
Il racconto puntuale e dettagliato da parte di Ghitti Bekhor aggiunge fascino a questo personaggio biblico, rivalutandone al contempo la sua centralità nella storia umana.
Non bisognerebbe dimenticare, infatti che da Rebecca nasceranno “Due popoli dal suo ventre”: il grande Patriarca Giacobbe, da cui discenderanno le 12 tribù d’Israele, e Esaù considerato dalla Torà il capostipite dell’Impero Romano e di conseguenza il simbolo stesso dell’occidente post greco.
Questa grande donna, per certi aspetti un po’ sottovalutata, può essere quindi considerata la madre delle due più importanti civiltà e culture che a fasi alterne e con grandi ‘chiaroscuri’ determineranno e influenzeranno l’intera storia umana fino ad d’oggi. Nonostante il pericolo e i tentativi nella storia da parte di Esaù e dei suoi discendenti di ‘uccidere’ Giacobbe, siamo sicuri di potere dire, sulla base degli insegnamento della Torà, che entrambi come il “bene e male” e il ‘sole e la luna’ hanno contributo e contribuiscono tutt’oggi a creare una dimora per Hashèm in questo mondo.

FONTEDonne NellaTorà: RIVKA - REBECCA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui