Tanya cap 27°: UNA LOTTA CONTINUA

Indirizzo Lezione: https://www.youtube.com/watch?v=NOrFhsZH2Bk
Da: VirtualYeshiva

UNA LOTTA CONTINUA
Come Vincere la Depressione e Tristezza

Punti della lezione:
Il Tanya è uno dei più importanti libri della mistica ebraica e nei capitoli 26 e 27 parla di gioia e felicità. Una vera e propria ricetta su come affrontare i piccoli e grandi dolori che la vita a volte ci pone davanti. Perché un detto Chassidico afferma che la tristezza “non è un peccato, ma è peggio di un peccato”? E se questo è vero come è possibile che non sia menzionata nei 365 divieti della Torà?

Vite senza uno scopo, depressioni e suicidi. Vediamo cosa ci consiglia di fare la mistica ebraica e i maestri del Talmud per evitare di non creare “buchi e vuoti” nelle nostre anime, in modo da salvaguardare la salute sia il nostro corpo, sia della nostra psiche.
Parleremo della differenza tra pensieri tristi che si generano durante la preghiera e quelli che avvengono durante il lavoro o le normali attività quotidiane e di come ognuno dei quali va affrontato in maniera diversa.
E ancora! Come è possibile che uno Tzaddìk, un Giusto completo, possa invidiare una persona normale che lotta costantemente contro il suo istinto al male? Il Tanya ci spiega che è possibile servire Hashèm combattendo i nostri pensieri negativi, come se stessimo eseguendo una buona azione. In questa lezione impareremo a fare ciò: utilizzando “entrambe le nostre mani…”.
In che modo, sconfiggendo le nostre forze interiori occulte, possiamo radunare in noi forze spirituali così potenti da contribuire alla redenzione dell’umanità? Perché noi, “esseri imperfetti” , abbiamo la forza per riportare il mondo al suo stato originale, come è stato creato: una dimora per Hashèm.
La lotta contro il nostro istinto al male è una guerra dove nessuno vince o perde, poiché è una sfida permanente , una battaglia continua, SEMPRE!

PENSARE DI AVER SCONFITTO IL “NEMICO” E TUTTE LE TENTAZIONI CHE CI CIRCONDANO, ILLUDERSI CHE ESSE NON CI INFLUENZINO NEGATIVAMENTE O DI POTER CONVIVERE TRANQUILLAMENTE CON LE NOSTRE INNATE TENDENZE, QUESTA È GIÀ UN SINTOMO DI CADUTA.

Probabilmente ti interessa anche questo inerente post:

FONTETanya cap 27°: UNA LOTTA CONTINUA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.